Bando Regione Marche: “Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere”

Bando Regione Marche: “Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere”

La Regione Marche ha approvato, nell’ambito del POR Marche FESR 2014-2020 – Asse 1 – Os 3 – Azione 3.1, il bando “Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere” previsto dalla programmazione comunitaria 2014-2020 per promuovere la ricerca e la sperimentazione nell’ambito “Salute e Benessere” individuato dalla Smart Specialisation regionale.

Tale intervento intende promuovere lo sviluppo di soluzioni innovative per rispondere alle sfide sociali, tramite progetti di ricerca collaborativa che coinvolgano imprese e strutture che erogano servizi sanitari, sociali, socio sanitari e la collaborazione di organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

Obiettivi

Nelle Marche, come nel resto dell’Europa, il settore pubblico deve far fronte ad importanti sfide sociali, come assicurare cure sanitarie di elevata qualità a prezzi accessibili, affrontare l’impatto dell’invecchiamento della popolazione, contenere la spesa pubblica. Con l’intervento in oggetto si intendono perseguire i seguenti obiettivi:

  • promuovere nuovi mercati per le imprese del territorio. L’intervento intende aprire alle imprese del territorio nuove opportunità per posizionarsi in nuovi mercati quali quelli dei servizi al cittadino.
  • far emergere la domanda di innovazione della Pubblica Amministrazione. Esistono infatti molti spazi di innovazione per offrire servizi di qualità e a costi accessibili ai cittadini attraverso lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi.
  • sviluppare soluzioni più rispondenti alle esigenze dei cittadini. Le strutture del territorio che erogano servizi sanitari, sociali e sociosanitari verranno utilizzate come living lab presso cui sperimentare le soluzioni sviluppate dalle imprese per la realizzazione di prodotti e servizi con requisiti prestazionali maggiormente rispondenti ai bisogni dei pazienti/utenti/cittadini.
  • ottimizzare ed efficientare la spesa pubblica. L’obiettivo è quello di contenere la spesa pubblica e nel contempo migliorare la qualità delle prestazioni socio-sanitarie, tramite soluzioni tecnologiche e modelli di servizi più efficienti ed efficaci.

Risorse finanziarie

Le risorse finanziarie attivate con il bando, in termini di contributo pubblico – dato dall’insieme delle quote FESR, Fondo di Rotazione ex L 183/87 e Regione – sono pari a € 10.000.000,00.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare alle agevolazioni previste dal presente bando aggregazioni di  imprese (micro, piccole, medie  e grandi), così come definite dal  Regolamento UE n. 651 del 17 giugno 2014, in partenariato con strutture  Sanitarie, Sociali e Socio-sanitarie (soggetti sperimentatori), e in collaborazione con organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

Modalità di partecipazione

La partecipazione è consentita ai soggetti beneficiari che dovranno costituire un partenariato  tra:

  • almeno tre imprese con sede dell’investimento ubicata nel territorio delle Marche, indipendenti l’una dall’altra, cioè non associate e non collegate di cui non più di una grande impresa e almeno una micro o piccola impresa. Per lo sviluppo del progetto le imprese dovranno attivare rapporti di collaborazione con organismi di ricerca e diffusione della conoscenza;
  • almeno un soggetto sperimentatore, idoneo a condurre la sperimentazione delle soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi oggetto dei progetti proposti. Nel partenariato deve essere obbligatoriamente presente almeno un soggetto sperimentatore di rilevanza pubblica.

Intensità di aiuto e percentuale di contributo

Intensità di aiuto per le imprese  che partecipano al partenariato:

  • 60% dell’investimento ammesso per la micro e piccola impresa;
  • 50% dell’investimento ammesso per la medie impresa;
  • 40% dell’investimento ammesso per la grande impresa;

Intensità di aiuto per i soggetti sperimentatori che svolgono attività di tipo economico:

  • 60% delle attività di sperimentazione ammesse, per la micro e piccola impresa;
  • 50% delle attività di sperimentazione ammesse per la medie impresa;
  • 40% delle attività di sperimentazione ammesse per la grande impresa;

Percentuale di contributo concesso ai soggetti sperimentatori di rilevanza pubblica:

  • 80% delle attività di sperimentazione ammesse

Costo complessivo dei programmi di investimento

Il costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni dovrà essere superiore a 600.000,00 euro fino ad un massimo di 3.000.000,00 di euro.

 

Tempistica e fasi del procedimento

L’intervento viene attuato con procedura valutativa a graduatoria  che si svolgerà in due stadi:

  1. primo stadio: selezione delle idee progettuali;
  2. secondo stadio: presentazione del progetto definitivo per le idee progettuali che hanno superato la selezione del primo stadio.